Precario a 25 anni si suicida lanciandosi dal balcone

gennaro-faraco«Non ho un lavoro, non posso aiutare la mia famiglia». Sono queste le ultime parole di Gennaro Faraco, 25enne di Pomigliano (Napoli). Esasperato dalle condizioni economiche e dalla mancanza di lavoro, il ragazzo si è gettato dal 7° piano di un palazzo in via Roma.

Secondo le ricostruzioni della polizia, il padre si era trasferito nel nord del Paese perché non riusciva a trovare lavoro e la madre casalinga da sola non riusciva a far fronte alle spese domestiche. Il ragazzo così aveva scelto di lavorare, dopo aver interrotto gli studi all’università, per dare una mano con piccoli lavoretti. L’ultimo come operatore sanitario presso un centro diagnostico privato. Ma il contratto a termine non era stato rinnovato, gettando il giovane nello sconforto.
È l’ennesimo caso di un suicidio legato alla crisi. Ma è soprattutto la storia di un ragazzo che si è trovato ad affrontare da solo la mancanza di prospettive di vita. Al Sud la disoccupazione sfiora oggi il 60% per gli under 30 e, secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Generazione Proteo, l’affermazione professionale e l’autosufficienza economica rappresentano le principali preoccupazioni per 7 ragazzi campani su 10.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...