Università: calano gli iscritti italiani, crescono gli stranieri

Era il lontano 2003 quando l’Italia raggiungeva il picco storico di 338 mila laureati. Momento nostalgico tra tre, due, uno. Oggi sono calati del 20% e a iscriversi nei nostri atenei sono sempre più studenti stranieri, oltre 7,3 mila nel 2013 contro i 2,2 mila nel 2005 (dati AlmaLaurea 2014).

A scegliere le nostre università sono ragazzi che arrivano dall’Albania (16%), dalla Cina (9%), dalla Romania (8%). Tanti anche dall’Africa (13%) e dalle Americhe (10%). Non sempre si tratta di giovani nati in Italia: la quasi totalità dei cinesi laureati arriva nei nostri atenei solo dopo aver concluso la scuola superiore (89%) mentre il 53% dei rumeni e il 42% degli albanesi sono arrivati prima di conseguire il titolo della scuola secondaria di secondo grado.

Il calo nostrano descritto dal rapporto è d’altro canto preoccupante: il Bel Paese lo si trova in fondo alla classifica europea con solo 3 diciannovenni su 10 che si immatricolano all’università. Un basso livello di scolarizzazione della società italiana che è testimoniato dal ridottissimo numero di laureati nella fascia di età 25-34: 21% in Italia contro il 39% in ambito Ocse. Con noi tra i peggiori Repubblica Ceca e Turchia.

Sembra dunque che la crisi, oltre a incidere sul sistema economico e sul mercato del lavoro, stia avendo ricadute anche sulla scelta di affrontare o meno un percorso di studi universitario. Datagiovani ha fotografato la distribuzione delle immatricolazioni nell’ultimo anno prima dell’inizio della crisi confrontandole con l’ultimo anno accademico.

La flessione ha riguardato soprattutto le lauree a ciclo unico ma non ha risparmiato le più numerose triennali. In linea generale resistono le facoltà scientifiche, appena 700 immatricolazioni in meno nel 2014 rispetto al 2008, mentre è forte la diminuzione di quelle dell’area sanitaria,quasi 7.900 in meno, e soprattutto dell’area sociale con -26.600 iscritti.

download

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...